skip to Main Content
Vestiti Appesi A Delle Grucce Con Pianta Esotica In Primo Piano

Cambio di stagione sostenibile: una guida pratica

La primavera è ormai iniziata e con lei è arrivato il momento del temuto cambio di stagione. Solitamente è una faccenda lunga e noiosa, ma ti assicuriamo che con i nostri consigli diventerà una bellissima occasione per fare spazio ad un nuovo guardaroba 100% sostenibile che fa del bene a te e all’ambiente.

Sei pronto per iniziare?

5 suggerimenti per un guardaroba sostenibile

1. Fai spazio: dire addio ai vestiti non è semplice, ma è un cambiamento necessario se vogliamo davvero rinnovare il nostro guardaroba. Come renderla un’azione sostenibile?
Seleziona tutti quei capi che non hai indossato nell’ultimo periodo (i vestiti eleganti rimasti sull’appendiabiti causa lockdown non contano, non preoccuparti!) e, se sai che difficilmente tornerai a indossarli, donali.
Quello che a te non piace più potrebbe rendere felice qualcun altro, inoltre ridurrai le emissioni inquinanti dovute al loro smaltimento.

2. Rinnova i vecchi vestiti: ci sono dei vestiti che indossiamo raramente ma che proprio non riusciamo a dare via. Perché non portarli da un sarto? Con qualche piccola aggiustatina ti ritroverai un capo che sembrerà fatto su misura, provare per credere!

3. Acquista vintage: spesso c’è uno stereotipo negativo sui vestiti usati, niente di più sbagliato, basta sapere dove cercare e si possono trovare bellissimi capi a ottimi prezzi.
Per iniziare ti suggeriamo due app (Depop e Vinted) accessibili da qualsiasi parte di Italia, anche in zona rossa.
Quando si potrà ti consigliamo di curiosare tra mercatini e negozi dell’usato, si trovano delle vere e proprie chicche.

4. Ultime tendenze: qui arriva la parte interessante per gli amanti del mondo della moda e delle sue novità.
Se ti dicessi che esiste un jeans 100% sostenibile che è una novità assoluta sul mercato?
E se aggiungessi che è prodotto da Candiani, fornitore di denim dei più importanti brand di moda?
Coreva è il primo denim stretch completamente biodegradabile mai prodotto al mondo ed è una novità tutta italiana.
Se ti abbiamo incuriosito puoi trovarlo online e nel punto vendita fisico in piazza Mentana, 3, a Milano.

5. Meno è meglio: il segreto per avere un armadio veramente sostenibile è scegliere attentamente cosa acquistare.
Come dicono gli inglesi “Less is more”, meno è meglio, perciò compriamo solo vestiti che ci fanno sentire bene e che sono di qualità tale da durare abbastanza nel tempo.
Se desideri fare un passo in più ti consigliamo di creare, nel tempo, un capsule wardrobe (armadio capsula): il nome può sembrare complesso, ma non è altro che un guardaroba composto da pochi semplici pezzi che si abbinano bene tra loro.
Il concetto è semplice: meno vestiti, utilizzati più spesso e per più tempo, così da ridurre l’impatto ambientale.

Questi sono i nostri i suggerimenti per un cambio di stagione sostenibile, ora tocca a te condividere i tuoi

Se i nostri consigli ti sono piaciuti e vorresti diventare un consumatore più consapevole, qui puoi trovare un documentario dedicato alla relazione tra fast fashion e sostenibilità.
Facci sapere cosa ne pensi!

Marta Bergamaschi

Marta Bergamaschi

Mi occupo di comunicazione e sostenibilità. Nel tempo libero sono una fiera coltivatrice di un orto 100% sostenibile a km 0.

Back To Top
X