skip to Main Content
Lampadina Appesa Nel Verde

Buone pratiche di sostenibilità aziendale

Qualche tempo fa abbiamo stilato una lista di piccoli gesti di sostenibilità quotidiana che ciascuno di noi può attuare. Ma le imprese cosa possono fare in concreto per limitare i loro impatti e operare in modo più “green”?

Ti suggeriamo cinque buone pratiche, che noi stessi mettiamo in atto, per portare la sostenibilità nella tua azienda.

Sostenibilità aziendale: 5 buone pratiche

1. Non sprecare: che si tratti di acqua, di energia o anche solo della carta per le fotocopie la parola d’ordine è non sprecare. Ridurre in modo importante l’utilizzo non sempre è possibile, quello che però possiamo fare è adoperarci per diminuire gli sprechi. Come? Noi, ad esempio, per limitare le perdite d’acqua utilizziamo dei contatori parziali dei vari utilizzi: con la loro lettura settimanale possiamo controllare se il consumo è nella norma e, in caso contrario, intervenire prontamente.

2. Ottimizza i viaggi: in azienda abbiamo scelto per trasportare i rifiuti di effettuare solo viaggi a pieno carico così da ridurne il numero e, di conseguenza, le emissioni. Inoltre, abbiamo incentivato la riduzione degli spostamenti dei nostri dipendenti sia introducendo e mantenendo il telelavoro, sia fissando appuntamenti ottimizzandone i percorsi e il numero prima di partire.

3. Scegli le soluzioni a minore impatto: ogni impresa, prima o poi, si trova a far fronte a dei cambiamenti: che sia un macchinario da sostituire oppure una parte dell’edificio da ampliare o rinnovare, entrambe possono essere viste come opportunità di miglioramento. Al momento della scelta prediligi alternative a basso consumo, come ad esempio un’illuminazione in grado di adattarsi alla luce naturale.

4. Migliora i processi: dove potresti intervenire per rendere i tuoi prodotti o i tuoi processi più sostenibili? Noi ci chiediamo di continuo come potremmo ridurre ancora l’impatto ambientale della nostra attività. Di recente, per migliorare la qualità del refluo in uscita da una lavorazione intermedia, abbiamo pensato di aggiungere una nuova vasca nella sezione del trattamento chimico fisico.

5. La sostenibilità è un percorso collettivo: coinvolgi dipendenti, fornitori, partner e comunità. Oppure, partecipa a gruppi di lavoro tematici. Condividere buone pratiche è importante: non solo ci permette di ampliare le nostre conoscenze, è anche un ottimo modo per ispirare persone che magari fino a quel momento non si erano mai veramente interessate alla sostenibilità.

Ecco quindi 5 buone pratiche di sostenibilità aziendale che noi attuiamo. Quali di queste sono presenti anche nella tua azienda e quali invece aggiungeresti alla lista? Raccontacelo con un commento sui nostri canali social!

Marta Bergamaschi

Mi occupo di comunicazione e sostenibilità. Nel tempo libero sono una fiera coltivatrice di un orto 100% sostenibile a km 0.

Back To Top
X