skip to Main Content
Seo&Love 2019: Il Business Sostenibile Passa Dalle Persone

Seo&Love 2019: Il business sostenibile passa dalle persone

Le persone sono al centro. Anche quest’anno ho partecipato al SEO&Love. La mia quarta volta, dai contenuti sempre diversi ma con lo stesso focus:

la molteplicità e le differenze sono valori
e risorse preziose per le persone e le aziende.

Dunque le persone al centro. Stiamo tornando a guardarci negli occhi e lo stiamo facendo in ogni ambito della nostra vita. Anche nel business.

Il messaggio lanciato dal palco dell’edizione 2019 del SEO&Love di Verona racconta di un ritorno alle origini con la consapevolezza di chi è passato da altre esperienze. Alcune illusorie, altre dispersive, altre ancora stimolanti. E con questo bagaglio di lezioni apprese e nuovi strumenti acquisiti si può guardare al presente – che troppo spesso viene chiamato futuro – cominciando proprio dall’essere umano.

Le diversità rappresentano valori e risorse preziose per un business sostenibile.

È questa una delle lezioni che stiamo mettendo a fuoco in questo momento storico. «Non possiamo più parlare di minoranze, ormai. L’impatto emotivo sulle persone è amplificato» hanno raccontato Francesca Vecchioni e Gabriella Crafa di DiversityLab durante il loro speech a SEO&Love.

Oggi, tre consumatori su quattro scelgono un brand che si dimostra sensibile all’inclusività. «Diversity is the new Darwinism», per citare Arwa Mahdawi, brand strategy e contributor The Guardian. Di fatto, siamo persone in una rete di relazioni che si influenzano a vicenda. Per questo abbiamo la responsabilità dei contenuti che realizziamo e diffondiamo al nostro pubblico.  

E questo vale anche per il content marketing che applichiamo al nostro business, come ha affermato un efficace Alessio Beltrami, fondatore di Content Marketing Italia, citando l’Iliade per raccontare i tre pilastri del contenuto. Guerra: impariamo a parlare dei problemi altrimenti le soluzioni non hanno valore. «Quando rappresentiamo il problema dimostriamo la nostra forza». Viaggio: aiutiamo chi legge a compiere il percorso da un punto all’altro, così mostriamo la nostra competenza. Amore: raccontiamo le nostre debolezze. «La perfezione non è richiesta» garantisce Beltrami.

Un nuovo approccio, quindi, che ambisce all’essenza di ognuno di noi. Oscar di Montigny, chief innovation, sustainability & value strategy officer di Banca Mediolanum, premiato al SEO&Love come Comunicatore Universale, ha deciso di mettersi in prima linea lanciando un progetto che coinvolge imprenditori e manager e che ha come obiettivo quello di donare al mondo idee che possano avere un alto impatto sul pianeta e sulla collettività. Innovazione e sostenibilità, sono le due parole d’ordine di questa nuova visione. «Puntiamo a un’economia sferica che pone l’attenzione su quelle che abbiamo definito le 7P: Person, People, Partnership, Profit, Prosperity, Planet, Peace».

La forza dell’individuo concepito come parte di un insieme più grande diventa una risorsa in ambito charity. #unadonazionecon è il progetto lanciato da Luca La Mesa, presidente di Procter&Gamble Alumni Italia, sul palco veronese. «Le persone sono disposte a fare qualunque cosa pur di incontrare un personaggio che amano e seguono sui social. Questa forza può essere trasformata in azioni ad alto impatto sociale». L’idea è semplice e per questo efficace: partecipare a una raccolta benefica in cambio di un’esperienza vissuta con il proprio influencer preferito.

Persone protagoniste. Ancora una volta.

Non ci sono, ed è un’evidenza, voci contrarie: le aziende devono ripensare il proprio business puntando alla condivisione di valori e visioni. È ciò che rende il business sostenibile e dona senso alle nostre esistenze.

 

Alberto Riva

Gestione e strategia d'impresa, lavorare vivendo meglio, marketing, comunicazione, professional network, in prima persona

Back To Top