skip to Main Content
MUD 2022: una guida pratica

MUD 2022: una guida pratica

Il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD) è un modello che enti e imprese sono tenuti a presentare annualmente per dichiarare la quantità e la tipologia di rifiuti prodotti e/o gestiti nel corso dell’anno precedente.

Abitualmente il termine per la presentazione del MUD è fissato al 30 aprile, quest’anno però è stato posticipato al 21 maggio. Se rientri nei soggetti obbligati per legge a presentarlo hai ancora un po’ di tempo!

Chi lo deve compilare

Il MUD si articola in sei Comunicazioni che identificano le tipologie di rifiuti per cui è necessario presentare il modello e i soggetti interessati.

1. Rifiuti

  • Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto dei rifiuti;
  • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;
  • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;
  • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;
  • Imprese ed enti che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi;
  • I Consorzi e i sistemi riconosciuti, istituiti per il recupero e riciclaggio di particolari tipologie di rifiuti, ad esclusione dei Consorzi e sistemi istituiti per il recupero e riciclaggio dei rifiuti di imballaggio che sono tenuti alla compilazione della Comunicazione Imballaggi;
  • I gestori del servizio pubblico di raccolta, del circuito organizzato di raccolta di cui all’articolo 183 comma 1 lettera pp) del D.lgs. 152/2006, con riferimento ai rifiuti conferitigli dai produttori di rifiuti speciali, ai sensi dell’articolo 189, comma 4, del D.lgs. 152/2006.

2. Veicoli Fuori Uso

  • Soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativi componenti e materiali.

3. Imballaggi

  • Sezione Consorzi: CONAI o altri soggetti;
  • Sezione Gestori rifiuti di imballaggio: impianti autorizzati a svolgere operazione di gestione di rifiuti di imballaggio.

4. Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche

  • Soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei RAEE rientranti nel campo di applicazione del D.lgs. 49/2014.

5.  Rifiuti Urbani, Assimilati E Raccolti In Convenzione

  • Soggetti responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati (Comune o soggetti da questo delegati).

6. Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

Come si compila

A seconda del tipo di Comunicazione vi sono differenti modalità di trasmissione, vediamole insieme!

Comunicazioni:

  • Rifiuti
  • Veicoli fuori uso
  • Imballaggi, sia Sezione Consorzi che Sezione Gestori Rifiuti di imballaggio
  • Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche

Se questo è il tuo caso, devi compilare la Dichiarazione tramite software – applicativo scaricabile online oppure gestionale rifiuti aziendale – e trasmetterla in modalità telematica al sito web MUD Telematico.

Per farlo, avrai bisogno di essere registrato al sito www.mudtelematico.it e di disporre di una firma digitale. La firma può essere tua oppure di chi cura, per tu conto, la compilazione.

Inoltre, se rientri tra i produttori iniziali rifiuti che hanno prodotto un massimo di 7 rifiuti e per smaltirli utilizzano non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali puoi presentare il MUD Semplificato e trasmettere successivamente la modulistica via PEC all’indirizzo comunicazionemud@pec.it.

La Comunicazione Rifiuti urbani, invece, va presentata esclusivamente via telematica tramite il sito MUD Comuni predisposto da Unioncamere. La trasmissione dei dati può avvenire via telematica o tramite PEC all’indirizzo comunicazionemud@pec.it.

Infine la Comunicazione Produttori di Apparecchiature elettriche ed elettroniche va presentata esclusivamente via telematica, ma tramite il sito Registro AEE.

Nota bene

Deve essere presentato un MUD per ogni unità locale a prescindere dal numero di Comunicazioni in cui si rientra.

Quindi, se svolgi attività che rientrano in due comunicazioni differenti, dovrai presentare un unico MUD con una sola scheda anagrafica che comprenderà entrambe le Comunicazioni.

Sanzioni

Cosa succede se non si presenta il MUD oppure se lo si presenta in ritardo?

  • la presentazione del MUD effettuata dopo il termine previsto, ma entro 60 giorni dalla scadenza (in questo caso entro il 20 luglio), prevede una sanzione che va da 26 a 160 euro.
  • la presentazione successiva ai 60 giorni dalla scadenza, l’omessa dichiarazione e la dichiarazione incompleta o inesatta invece comportano una sanzione amministrativa pecuniaria che va da un minimo di 2.600,00 euro ad un massimo 15.500,00 euro.

É quindi importante compilare con cura il MUD e rispettare il termine previsto per la presentazione. In caso di dubbi, non esitare a contattarci!

Mi prendo cura dei nostri partner e dell'ambiente.

Ecologica Naviglio S.p.A.
Via Marsala, 33 - 20020

Robecchetto con Induno (MI)

0331 87 50 00
Back To Top