skip to Main Content
Ape Su Un Girasole

5 buone pratiche per un ritorno dalle ferie all’insegna della sostenibilità

Settembre è per molte persone una sorta di “nuovo” inizio dell’anno. Si torna dalle vacanze riposati, carichi di buoni proposti e pronti per ricominciare.

Noi abbiamo individuati 5 che ci accompagneranno in questo ritorno dalle vacanze all’insegna della sostenibilità.

Abbiamo scelto delle buone pratiche sostenibili che, giorno dopo giorno, possono fare la differenza. Piccoli gesti alla portata di tutti che anche tu potrai mettere in pratica già da subito!

Ecco le nostre 5 buone pratiche

  1. Riduci i rifiuti: se ci segui già da un po’ saprai che il nostro motto è “Produrre meglio: con meno rifiuti”. Questo approccio non si applica solo alle imprese, può essere messo in pratica da ciascuno di noi! I modi per ridurre i rifiuti sono numerosi e sta a te scegliere quello che potrebbe essere più adatto a te: se sei una persona dotata di fantasia e di un pizzico di manualità potresti pensare al riciclo creativo, altrimenti potresti donare a famigliari, amici o associazioni ciò che non utilizzi più ma che è ancora in buone condizioni.
  2. Meno è meglio: tenere con cura ciò che già si ha e continuare ad usarlo nel tempo è la scelta più sostenibile che puoi fare! Quando però l’acquisto è necessario valuta le alternative più sostenibili: potresti pensare di comperare oggetti usati, oppure supportare delle realtà che fanno della sostenibilità (e non del greenwashing!) il loro punto di forza.
  3. Fai una spesa sostenibile: l’industria della carne ha un forte impatto sull’ambiente e contribuisce all’effetto serra più di quanto non lo faccia l’intera industria dei trasporti, affinchè la tua spesa sia più sostenibile assicurati quindi di mettere nel carrello un po’ meno carne e un po’ più di vegetali. Presta attenzione alla stagionalità e alla provenienza dei tuoi prodotti: locale è meglio, sia in termini ricadute sull’ambiente, sia in quanto a freschezza e sapore. Se possibile, prediligi prodotti sfusi o con imballaggi riciclabili e porta con te una borsa riutilizzabile. E se vuoi ridurre lo spreco alimentare, oltre a controllare le scadenze puoi affidarti a Too Good To Go, l’app che ti permette di acquistare il cibo invenduto (ma ancora buonissimo) ad un prezzo stracciato!
  4. Colora il tuo giardino: le api sono essenziali per mantenere la biodiversità: se non ci fossero, molte piante non potrebbero più riprodursi e si estinguerebbero. Inoltre, questi preziosi insetti favoriscono la rigenerazione ambientale in zone soggette ad incendi e contribuiscono a ridurre l’erosione dei terreni permettendo il rapido sviluppo di piante leguminose che favoriscono la fissazione dell’azoto nel terreno. Per aiutare le api, e quindi l’ambiente, puoi creare delle “aree salva api” ricche di fiori che forniranno l’adeguato nutrimento a questi insetti, oppure puoi adottare un alveare!
  5. Non perfezione, ma consapevolezza: la sostenibilità è un percorso fatto di tanti piccoli passi. Non sarà sempre possibile fare la scelta più sostenibile, l’importante è esserne consapevoli e cercare di migliorarsi poco per volta, partendo da piccoli obiettivi raggiungibili e adatti al nostro stile di vita, proprio come quelli qui sopra.

Queste sono le nostre 5 buone pratiche: azioni guidate dal buon senso, semplici da applicare e da integrare nella nostra quotidianità. Quali sono invece i tuoi buoni propositi all’insegna della sostenibilità? Raccontaceli con un commento sui nostri canali social!

Marta Bergamaschi

Mi occupo di comunicazione e sostenibilità. Nel tempo libero sono una fiera coltivatrice di un orto 100% sostenibile a km 0.

Back To Top
X